Chi siamo

Eccoci qui, cinque menti asservite alla causa comune del progetto RicominSCIamo! Noi, che in spiaggia ad Agosto iniziamo a pensare alla neve, ad elaborare strategie, programmi, nuove idee! Dopo anni di esperienza come gitanti del gruppo sci alpino del C.A.I. Novara abbiamo raccolto il testimone per diventarne parte attiva, unendo le nostre energie all’esperienza e grande saggezza di un grande personaggio da anni coinvolto nell’iniziativa.

Perchè non andasse perduto quello che Flavio, Carlo, Franco e Luciano hanno costruito in tanti anni di passione e lavoro. E’ nata così nell’ottobre del 2010 l’idea di ricostituire il gruppo grazie al quale abbiamo imparato a sciare e ad amare così tanto la neve. Un progetto abbastanza folle che, nato nel 2011 tra mille dubbi riguardo la sua riuscita, ci ha portati ad organizzare sempre più domeniche sugli sci, giusto per non dimenticare che il C.A.I. di Novara ha ancora un gruppo di sci alpino e che lo stop dell’inverno 2010 è stato solo una triste interruzione.

  • Riccardo
    Riccardo Communication casinist manager

    Ogni tanto è uso a qualche “colpo di testa”. Ma nel complesso, non fa male a nessuno. Dategli ragione e fate finta di niente!

  • Luca
    Luca Alzheimer money manager

    Pianifica, calcola, conta, prevede, dispone. Non si ricorda nulla ma nonostante ciò tutto sembra comunque sempre funzionare alla perfezione. Non abbiamo ancora capito come.

  • Lo Stagista
    Lo Stagista Stagista di 2° livello

    Nessuno sa il suo vero nome. E neanche il suo ruolo reale. Ogni tanto svogliatamente dà una mano, ma se gli si domanda qualcosa la risposta è sempre la stessa: “siamo chiusi”.

  • L’Uomo Giallo
    L’Uomo Giallo Sommo Saggio Supremo

    Gran consigliere anziano, leader, faro e guida nelle nebbie. Si distingue per la sua livrea gialla. Dal 2014 evoluto in Uomo Giallo 2.0.

  • La Titti
    La Titti Wine screwing supervisor

    Carino e morbidoso, nasconde un’indole gentile sotto una dura scorza di viticoltore delle colline. Sempre pronto a dare una mano a tutti, anche a chi non ne ha bisogno. Lasciatelo fare e sorridete. Non è pericoloso neanche lui.